08 gennaio 2008

La vergogna (ci sono altre parole?)

Non oso pensare alle scuse che mi toccherà inventare quando sarò di nuovo in giro per il mondo (tra un paio di mesi, molto probabilmente) e dovrò rispondere a chi mi chiederà un commento o una spiegazione , con modalità oscillanti tra l'imbarazzo, la pietà e la crudeltà mentale, su quello che sta accadendo in Campania in questi giorni. Sapendo tra l'altro che quel certo riguardo con il quale nei paesi civili di solito vengo accolto non è generalmente riservato ai nostri lavoratori, emigrati senza grandi aziende internazionali alle spalle, lauree, master, ecc. Per loro, lo so, sarà, è, dura. E se sono napoletani o meridionali, e non "polentoni" come me, ... meglio essere trasparenti. Non so come me la caverò, dicevo, ma in patria, di certo, la verità ce la possiamo dire tranquillamente. Anche se a dirla, effettivamente, sono pochissimi. E non sulla "grande informazione", questo è sicuro. Per questo esistono i blog, direi. Questo, in particolare, e non perché sia di un amico, come effettivamente è. E' solo che penso sia stato detto quel che andava detto.

5 commenti:

Piedone ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Piedone ha detto...

Giustificati dicendo che i campani sono tutti delle cacche. Vedrai, ti sentirai meglio. Prima però, ti consiglio di imparare a dare una logica ad un discorso. Ti assicuro che non avere logica è motivo di vergogna ben peggiore.

walt ha detto...

Un commento tanto astioso quanto incomprensibile. Immagino, comunque, che tu abbia capito esattamente a rovescio quello che ho scritto (lo dico solo per tentare di dare un significato a un dissenso non argomentato).

Daniela ha detto...

Si c'è davvero da essere imbarazzati per lo spettacolo che fra immondizia e sceneggiate parlamentari, stiamo dando all'estero. Mio figlio mi diceva che qualche tempo fa giocando in internet (sai quei giochi complicatissimi di ruolo) quando diceva che era italiano aveva tutte grandi manifestazioni di simpatia...oggi come oggi l'accoglienza è piuttosto freddina, insomma "mala tempora currunt".
Hai letto l'articolo che il New Yorker ha dedicato a Grillo? A me devo dire ha fatto una certa impressione leggere la traduzione del "vaffanculo day" puntualmente riportata (fuck off) in un giornale decisamente snob ma in effetti anche se un po' cruda quale frase può sintetizzare meglio il pensiero attuale del cittadino italiano medio verso i suoi governanti?
Ciao

barb michelen ha detto...

Hello I just entered before I have to leave to the airport, it's been very nice to meet you, if you want here is the site I told you about where I type some stuff and make good money (I work from home): here it is